Descartes in Germania. La ricezione del cartesianesimo nella Facoltà filosofica e medica di Duisburg (1652-1703)

N. 496.1.37
Descartes in Germania. La ricezione del cartesianesimo nella Facoltà filosofica e medica di Duisburg (1652-1703), Francesco Trevisani
Milano, FrancoAngeli, 1992
pp. 504, ISBN 88 204 7546 4, L. 55.000

Indice

  1. Premessa
  2. Il quadro istitutivo e l'introduzione della filosofia di Descartes
  3. Il primo decennio dell'insegnamento filosofico e medico: dall'arrivo di Clauberg (1651) alla partenza di Daniels (1661)
  4. Il secondo decennio dell'insegnamento filosofico e medico (1661-1670)
  5. Friedrich Gottfried Barbeck (1644-1703): alla ricerca di una medicina infallibile
  6. L'insegnamento filosofico e medico fino al 1703
  7. Conclusione
  8. Appendice di testi
    • Quattro Disputationes patrocinate da Clauberg. Premessa
    • Disputatio Philosophica de Mundo (1651)
    • Disputatio Philosophica continens Illustres Aliquot Quaestiones Politicas (1653)
    • Disputatio Philosophica III De Multipraesentia unius corporis (1662)
    • Disputatio Metaphysica Secunda De Vera Animi Libertate (1664)
  9. Appendici bibliografiche
  10. Indice dei nomi

Abstract

Nei suoi sviluppi più recenti, la ricerca storiografica ha messo in luce l'articolazione e la complessità delle categorie, che presiedono al costituirsi del sapere moderno. All'idea di una ragione 'pura' e tutta risolta nella sua consistenza speculativa, è venuta sostituendosi una consapevolezza più larga e approfondita delle svariate connessioni che legano la riflessione filosofica agli altri ambiti e alle pratiche dell'esperienza culturale. L'immagine di un'unica 'svolta copernicana' si è così arricchita con il riferimento alle molteplici 'rivoluzioni' che hanno attraversato le vicende del nostro pensare. Studiare oggi il Cinquecento e il Seicento significa confrontarsi con questo insieme di problemi e di suggestioni: la collana, che raccoglie i risultati dell'attività promossa dal CSPF, riflette nelle sue distinte sezioni l'esigenza di intervenire sui punti nodali ove i percorsi delle filosofie e delle scienze si intrecciano con le ragioni della vita civile e con il complesso mondo delle credenze. Accanto agli studi monografici, la collana comprende una serie di volumi nella quale vengono presentate edizioni critiche di testi inediti o rari; un terzo settore, infine, è riservato a strumenti bibliografici di particolare interesse filosofico e scientifico. Dallo scavo di nuovi materiali, al reperimento di importanti fonti documentarie, alla ricostruzione di ambienti e figure rilevanti: sono queste le prospettive a cui si rivolgono le pubblicazioni dell'Istituto, nell'intento di contribuire agli orientamenti multidisciplinari della storiografia contemporanea.