ISPF newsletter

warning: Creating default object from empty value in /home/cerino/public_html/sites/all/modules/i18n/i18ntaxonomy/i18ntaxonomy.pages.inc on line 34.

Michele Sarcone, Il caffè

" align="RIGHT" hspace="10">N. 10
Michele Sarcone, Il caffè, a cura di Gianluca Falcucci
Napoli, Edizioni Libreria Dante & Descartes, 2021
pp. 175

Indice

Roberto Mazzola
Polemiche scientifiche nella Napoli del tardo Settecento

Gianluca Falcucci
Introduzione

Bibliografia

Nota editoriale

Michele Sarcone
Il caffè

Appendice


Abstract

Il testo che qui si presenta, dato alle stampe nel 1775, nasce da uno spiacevole episodio occorso a Michele Sarcone duran-te il suo soggiorno romano, quando fu chiamato a partecipare al consulto medico al capezzale del frate benedettino Bernar-do d’Aquino, gravemente malato. Le condizioni del paziente migliorarono e Sarcone nel congedarsi suggerì al medico la terapia da seguire per una completa guarigione. Raccomanda-zioni a cui il collega romano non si attenne cosicchè nel giro di pochi giorni il paziente morì. La responsabilità del decesso venne scaricata su Sarcone che per difendersi dalla calunniosa accusa dette alle stampe Il Caffè. L’operetta, secondo un gene-re letterario consolidato, è divisa in tre dialoghi teatralmente ambientati in un caffè romano e ha per protagonisti l’abate Tarasso e il dottor Filippani che discutono del tragico evento con un viaggiatore di passaggio, il conte d’Orantimorin, alter ego di Sarcone. Ad uso esclusivo dei medici a Il Caffè è allega-ta, a riprova della trasparenza del proprio operato, la Historia morbi a Sarconio et clarissimi Toncii testimonium, dove con un deciso salto di registro, rispetto ai dialoghi condotti sul filo dell’ironia, si presenta un asciutto diario clinico del paziente sugellato dalla testimonianza a firma del dottor Sigismondo Tonci così da stroncare definitivamente qualsiasi insinuazione.


Bollettino del Centro di Studi Vichiani Vol.L/1-2

" align="RIGHT" hspace="10">N. L, 1-2
Bollettino del Centro di Studi Vichiani Vol.L/1-2,
Roma, Edizioni di Storia e Letteratura, 2020
pp. 561

Indice

EDITORIALE
FULVIO TESSITORE, Cinquant'anni!
FABRIZIO LOMONACO, Per i cinquant'anni del «Bollettino del Centro di studi vichiani»
MANUELA SANNA, Ricordare Giambattista Vico a trecentocinquant’anni dalla nascita

VICO E LA STORIA
DAVID ARMANDO, LUISA SIMONUTTI, Gli 'Incontri di Storia a partire da Vico'
FULVIO TESSITORE, Vico e la scoperta della conoscenza storica
GIUSEPPE CACCIATORE, Vico tra storia e poesia
GIOVANNI POLARA, Scienza e Prudenza nell'insegnamento secondo Giovan Battista Vico
MAURIZIO CAMBI, Vico e Bacone. Utilità e inutilità dell'Ars memoriae
ROBERTO BIZZOCCHI, Appunti su mito e storia in Vico e Voltaire
GIANNI PAGANINI, La rinascita delle scienze sociali in Italia e l'eredità di Vico. Romagnosi, Ferrari e Cattaneo
GIROLAMO IMBRUGLIA, Vico e Pascal
DOMENICO CONTE, Croce e Vico

VICO TRA FILOSOFIA E LETTERATURA
ROBERTO EVANGELISTA, Uomini e poeti: l'umanità creatrice
GIUSEPPE PATELLA, «Philosophia invalescente, poesis infirmior». Su poesia e filosofia in G. Vico
GIULIA ABBADESSA, La filosofia poetica di Vico e Leopardi
ALESSIA SCOGNAMIGLIO, Il pensiero in versi: riflessioni a margine di alcune poesie di Giambattista Vico
ROBERTO EVANGELISTA, Il geroglifico visibile. Temi vichiani nella poetica di Itala Calvino
ANDREA PEZZÈ, Esiste una cultura latinoamericana? Riflessioni ispanoamericane sul concetto di popolo giovane
SALVATORE PRINZI, Dire la catastrofe: poesia e filosofia in Vico e Merleau-Ponty

SCHEDE E SPUNTI
FABRIZIO LOMONACO, Ancora sugli «auttori» di Vico. Note sull'Antico catalogo della biblioteca dei Padri dell’Oratorio di Napoli
GIACOMO ScARPELLI, I rami d 'oro. Dalla magia alla scienza nuova: Vico e Frazer
DARIO PIZZI, Riflessioni vichiane di un hegeliano ‘ortodosso’
FRANCESCO CRAPANZANO, Vico ‘precursore’ del costruttivismo radicale
PAOLO CASTALDO, La critica delle equipollentiae nella logica di Lorenzo Valla
ROCCO DALL’OLIO, Henrik Brenkmann nei manoscritti fiorentini. Il suo viaggio in Italia nel1709-1713 nel carteggio di Anton Maria Salvini ed ulteriori testimonianze su di lui nelle carte di uomini di stato e di studi

NOTE CRITICHE
MANUELA SANNA, Le molte barbarie vichiane
GIUSEPPE PATELLA, Il Vico di Tadao Uemura
LEONARDO PICA CIAMARRA, L’invito a Vico di Pietro Piovani
LUISA SIMONUTTI, Tra Vico e l’infinito
ANDREA MAZZOLA, Traduzioni e contributi vichiani in Portogallo
ROBERTO EVANGELISTA, L’uomo hobbesiano è solo
MANUELA SANNA, L’innata poliedricità di un intellettuale meridionale: Antonio Genovesi
LUCIA PAPPALARDO, Su immaginazione e conoscenza nella prima età moderna. A margine di un recente studio

AVVISATORE BIBLIOGRAFICO

 


Bollettino del Centro di Studi Vichiani Vol.XLIX/1-2

" align="RIGHT" hspace="10">N. XLIX, 1-2
Bollettino del Centro di Studi Vichiani Vol.XLIX/1-2,
Roma, Edizioni di Storia e Letteratura, 2019
pp. 230

Indice

PIERPAOLO CICCARELLI, Giambattista Vico tra filosofia politica classica e nova scientia della storia
MAURIZIO MARTIRANO, Giuseppe Ferrari e la biografia ‘ideologica’ di Vico

SCHEDE E SPUNTI
GIUSEPPE PATELLA, Giambattista Vico e gli studi culturali.

Parte seconda
ROBERTO EVANGELISTA, Ordine naturale e ordine storico. La legge di natura e i principi della storia nella Scienza nuova 1725

ROSSELLA GAGLIONE, Dalla contemplazione del cielo alla nascita della credenza. Sulle tracce del Vico di Pinchard

LEVENT YILMAZ, L’historicité de l'humanisation de l’homme chez Vico et Hobbes

OMAGGIO A FULVIO TESSITORE
GIUSEPPE CACCIATORE, Un dialogo mai interrotto. Due interviste a Fulvio Tessitore
DOMENICO CONTE, Su due recenti libri storicistici di Fulvio Tessitore
FABlUZIO LOMONACO, La Bibliografia di Fulvio Tessitore
EDOARDO MASSIMILLA, A proposito del Trittico anti-hegeliano
MANUELA SANNA, Vico tra due storicismi
FULVIO TESSITORE, Per ringraziare

NOTE CRITICHE
GIUSEPPE CACCIATORE, I venticinque anni dei «Cuadernos»
ANDREA SuGGI, Vico tra Illuminismo e cultura cattolica

ARCHIVIO VICHIANO

GIUSEPPE FERRARI, Vico (]ean-Baptiste), in «Encyclopédie nouvelle» VIII, 1841, pp. 663-670.

AVVISATORE BIBLIOGRAFICO

 


De Antiquissima Italorum Sapientia con le risposte al «Giornale de' Letterati d'Italia»

" align="RIGHT" hspace="10">N. IV
De Antiquissima Italorum Sapientia con le risposte al «Giornale de' Letterati d'Italia», a cura di Vincenzo Placella
Roma, Edizioni di Storia e Letteratura, 2020

Indice

  • Introduzione
  • Abbreviazioni, sigle e citazioni in forma abbreviata
  • DE ANTIQUISSIMA ITALORUM SAPIENTIA
  • DELLA ANTICHISSIMA SAPIENZA DEGLI ITALIANI
  • Prooemium
  • LIBER PRIMUS, SIVE METAPHYSICUS
  • CAP. I. De Vero, et Facto
  • I. De origine, et ven'tate scientiamm
  • II. De Primo Vero, quod Renatus Carthesius meditatur
  • III. Adversus Scepticos
  • CAP. II. De Generibus, sive de Ideis
  • CAP. III. De Caussis
  • CAP. IV De Essentiis, seu de Virtutibus
  • I. De Punctis Metaphysicis, et Conatibus
  • II. Extensa non conati
  • III. Motus omnes compositos
  • IV. Extensa inquieta
  • V. Motus incommunicari
  • CAP. V. De Animo, et Anima
  • I. De Anima Bmtomm
  • II. De Animi sede
  • III De Scepsi Civili Romanomm
  • CAP. VI De Mente
  • CAP. VII. De Facultate
  • I. De Sensu
  • II. De Memoria, et Phantasia
  • III. De Ingenio
  • IV. De certa/acultate sciendi
  • CAP. VIII. De Summo Opifice
  • I. De Numine
  • II. De Fato, et Casu
  • III. De Fortuna
  • CONCLUSIO
  • RISPOSTA DEL SIGNOR GIAMBATTISTA DI VICO NELLA
    QUALE SI SCIOGLIONO TRE GRAVI OPPOSITIONI FATTE
    DA DOTTO SIGNORE CONTRA IL PRIMO LIBRO
    DE ANTIQUISSIMA ITALORUM SAPIENTIA, ETC.
  • I. Che le voci Verum e Factum, Caussa e Negocium significarono appo Latini due cose
  • II. Che la nostra Metafisica è compita sopra tutta la sua Idea
  • III. Cbe niuna cosa proposta manca di pruova
  • RISPOSTA DI GIAMBATTISTA DI VICO ALI.: ARTICOLO X
    DEL TOMO VIII. DEL GIORNALE DE' LETTERATI D'ITALIA.
  • I. Della Condotta dell'Opera
  • II. Della Divisione. Con la quale nella prima Risposta si partì la Censura, che il Giornale nel to. v. art. VI. baveva dato della nostra Metafisica
  • III. Delle Origini
  • IV. Delle Cose meditate
  • «GIORNALE DE' LETTERATI D'ITALIA», T. V 1711 ARTICOLO VI (pp. 119-130)
  • «GIORNALE DE' LETTERATI D'ITALIA», T. VIII1711ARTICOLO X (pp. 309-338)
  • «GIORNALE DE' LETTERATI D'ITALIA», T. XII 1712 NOVELLE LETTERARIE D'ITALIA (pp. 417-418)
  • Appendice
  • Indice dei nomi
     

14 gennaio 2021 - Giambattista Vico au carrefour des savoirs séminaire en visioconférence

Giambattista Vico au carrefour des savoirs
séminaire en visioconférence


en mémoire de Paolo Cristofolini (1937-2020)
et d’Andrea Battistini (1947-2020)

 

scarica la locandina

19 - 21 gennaio 2021 - Seminario "Uso e funzione politica dell’immaginazione nella filosofia tra VII e XVIII"

Uso e funzione politica dell’immaginazione
nella filosofia tra XVII e XVIII

19-20-21 Gennaio 2021

Seminario didattico a cura dell’ISPF-CNR

(Coordinazione scientifica – Roberto Evangelista)

 

Online 'Pan/demía. Osservatorio filosofico'

Online il progetto 'Pan/demía. Osservatorio filosofico':
per orientarsi nella crisi attraverso la filosofia

09 marzo 2020 - Presentazione del volume "Il corpo dell’idea. Immaginazione e linguaggio in Vico e Leopardi" a cura di Fabiana Cacciapuoti

PRESENTAZIONE DEL CATALOGO

Il corpo dell’idea.
Immaginazione e linguaggio in Vico e Leopardi

a cura di Fabiana Cacciapuoti, Donzelli 2019

Alla ricerca di Giambattista Vico. Indagine storica, antropologica. paleopatologica e archivistica

" align="RIGHT" hspace="10">N. 59
Alla ricerca di Giambattista Vico. Indagine storica, antropologica. paleopatologica e archivistica, Marielva Torino
Roma, Edizioni di Storia e Letteratura, 2019
VI-87 p.

Indice

Presentazione
di Fulvio tessitore

Prefazione

I. Le ultime case di Giambattista Vico
II. Gennaro Vico (1715-1806)
III. La lapide di Giambattista Vico nella chiesa dei Girolamini di Napoli
IV. Le indagini sul presunto corpo di Giambattista Vico: risposta ad un annoso quesito

Bibliografia

Indice dei nomi
 


Abstract

L'esame dei resti umani attribuiti a Giambattista Vico è il punto di partenza di uno studio multidisciplinare tra antropologia, paleopatologia, storia e archivistica, che mira a sfatare molte presunte certezze e a far luce su aspetti meno noti dell'esistenza del filosofo. Scrivere di Vico significa parlare anche dell'uomo e non solo del suo pensiero, rintracciare i luoghi della sua vita e gli oggetti che gli sono appartenuti, così che a raccontare del genio siano i muri delle case, le strade e i vicoli della città in cui visse, per restituire il personaggio alla storia oltrepassando i semplici dati biografici. La ricerca fornisce in tal senso un contributo originale sul 'corpo' di Vico, nelle sue fattezze fisiche e psichiche, e un'indagine accurata sulle case in cui abitò, identificate inseguendo lo studioso in tutti i suoi spostamenti noti e meno noti, permettendo di visualizzare topograficamente e architettonicamente il suo vissuto e giungendo, in ultimo, alla certezza che lo scheletro a lui attribuito, a conferma dei dubbi di Benedetto Croce, non gli apparteneva.


Syndicate content