ISPF newsletter

warning: Creating default object from empty value in /home/cerino/public_html/sites/all/modules/i18n/i18ntaxonomy/i18ntaxonomy.pages.inc on line 34.

12 maggio 2015 -Incontro su "F. A. Mesmer e l'Armonia Universale"

Istituto per la Storia del Pensiero Filosofico e Scientifico Moderno (Ispf)
Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr)
Via Porta di Massa, 1 – 80133 Napoli
Scala A – Terzo piano

Incontro con il prof.
Bruno Belhoste
direttore dell’Institut d’Histoire moderne et contemporaine,
Université Paris 1 Panthéon-Sorbonne

 

Girolamo Borgia. Poesie liriche

" align="RIGHT" hspace="10">N. 7
Girolamo Borgia. Poesie liriche, a cura di Alessia Scognamiglio
Napoli, Denaro libri, 2013
pp. 317

Indice

Alessia Scognamiglio, Introduzione » 5
Nota al testo » 19
Descrizione del Codice Ferrajoli 405 » 21
Girolamo Borgia. Poesie Liriche » 41
Abstract » 311
Indice dei nomi » 313

Abstract

Girolamo Borgia il giovane (Napoli 1633 - TropeaGirolamo Borgia il giovane (Napoli 1633 - Tropea 1683) fu avvocato di professione e poeta per vocazione.
Girolamo Borgia il giovane (Napoli 1633 - Tropea 1683) fu avvocato di professione e poeta per vocazione.
Le sue prove poetiche sono confluite nelle Poesie Liriche, raccolta autografa rimasta sino ad oggi inedita, nella quale sono presenti anche quattro lettere manoscritte.
Le Poesie Liriche constano complessivamente di 246 componimenti poetici, hanno precise scansioni interne tematiche e metriche e furono composte da Borgia nell'arco di due decenni (1670-1680). Le poesie di Borgia sono caratterizzate do un tono sontuoso e drammatico, da uno stile metaforico e fortemente concettoso, ricco di visioni, di estro inventivo e di grazia musicale. Riscoprire quest' opera dimenticata permette di ricordare una di quelle voci poetiche - non meno tipiche che individuali - che contribuirono con la loro presenza attiva nella civiltà letteraria a impreziosire lo sviluppo del dibattito culturale di uno dei secoli più affascinanti e controversi della nostra storia.Le Poesie Liriche constano complessivamente di 246 componimenti poetici, hanno precise scansioni interne tematiche e metriche e furono composte da Borgia nell'arco di due decenni (1670-1680). Le poesie di Borgia sono caratterizzate do un tono sontuoso e drammatico, da uno stile metaforico e fortemente concettoso, ricco di visioni, di estro inventivo e di grazia musicale. Riscoprire quest' opera dimenticata permette di ricordare una di quelle voci poetiche - non meno tipiche che individuali - che contribuirono con la loro presenza attiva nella civiltà letteraria a impreziosire lo sviluppo del dibattito culturale di uno dei secoli più affascinanti e controversi della nostra storia.Girolamo Borgia il giovane (Napoli 1633 - Tropea 1683) fu avvocato di professione e poeta per vocazione.
Le sue prove poetiche sono confluite nelle Poesie Liriche, raccolta autografa rimasta sino ad oggi inedita,
nella quale sono presenti anche quattro lettere manoscritte.
Le Poesie Liriche constano complessivamente di 246 componimenti poetici, hanno precise scansioni interne tematiche e metriche e furono composte da Borgia nell'arco di due decenni (1670-1680). Le poesie di Borgia
sono caratterizzate do un tono sontuoso e drammatico, do uno stile metaforico e fortemente concettoso, ricco
di visioni, di estro inventivo e di grazia musicale. Riscoprire quest' opera dimenticata permette di ricordare una di quelle voci poetiche - non meno tipiche che individuali - che contribuirono con Ia loro presenza attiva nella civilto letteraria a impreziosire lo sviluppo del dibattito culturale di uno dei secoli piu affascinanti e controversi della nostra storia.
Le Poesie Liriche constano complessivamente di 246 componimenti poetici, hanno precise scansioni interne tematiche e metriche e furono composte da Borgia nell'arco di due decenni (1670-1680). Le poesie di Borgia sono caratterizzate do un tono sontuoso e drammatico, da uno stile metaforico e fortemente concettoso, ricco di visioni, di estro inventivo e di grazia musicale. Riscoprire quest' opera dimenticata permette di ricordare una di quelle voci poetiche - non meno tipiche che individuali - che contribuirono con la loro presenza attiva nella civiltà letteraria a impreziosire lo sviluppo del dibattito culturale di uno dei secoli più affascinanti e controversi della nostra storia. 1683) fu avvocato di professione e poeta per vocazione.
Le sue prove poetiche sono confluite nelle Poesie Liriche, raccolta autografa rimasta sino ad oggi inedita,
nella quale sono presenti anche quattro lettere manoscritte.
Le Poesie Liriche constano complessivamente di 246 componimenti poetici, hanno precise scansioni interne tematiche e metriche e furono composte da Borgia nell'arco di due decenni (1670-1680). Le poesie di Borgia
sono caratterizzate do un tono sontuoso e drammatico, do uno stile metaforico e fortemente concettoso, ricco
di visioni, di estro inventivo e di grazia musicale. Riscoprire quest' opera dimenticata permette di ricordare una di quelle voci poetiche - non meno tipiche che individuali - che contribuirono con Ia loro presenza attiva nella civilto letteraria a impreziosire lo sviluppo del dibattito culturale di uno dei secoli piu affascinanti e controversi della nostra storia.

04 febbraio 2015 - Biodiversità ed estensione dell'empatia

Biodiversità ed
estensione dell'empatia

 

Napoli, 4 febbraio 2015, ore 9.00
Istituto per la storia del pensiero filosofico e scientifico moderno (ISPF), Consiglio Nazionale delle Ricerche
Via Porta di Massa 1

Ne parlano: Silvia Caianiello, Graziano Fiorito, Leonardo Fogassi, Gloria Galloni, Ugo Leone, Alessandro Minelli, Carmela Morabito, Emanuele Serrelli

Da Gould a evo-devo. Percorsi storici e teorici

" align="RIGHT" hspace="10">N. 6
Da Gould a evo-devo. Percorsi storici e teorici, a cura di Silvia Caianiello
Roma, CNR Edizioni, 2015
pp. 180

Indice

La versione digitale del volume si trova qui:
Il volume cartaceo può essere acquisito da CNR Edizioni: 
 

 

Prefazione, di Silvia Caianiello 

Maria Turchetto Il valore di posizione della scienza: Gould sull’“influenza dilagante” della teoria

Monica Riccio, Percorsi dell'«influenza dilagante»: la psichiatria di fronte all'ontogenesi

David Ceccarelli, Per un'analisi di Gould, storico e teorico della struttura in biologia

Silvia Caianiello, Immagini dello sviluppo da Gould a evo-devo

Alessandro Minelli, De Beer, Gould, Raff e oltre. Riflessioni sull’eterocronia

Emanuele Serrelli, Stephen Jay Gould, Pere Alberch e il modello-orologio dell’eterocronia: incontro e divergenza alle origini di evo-devo

Chiara Campanella, Dalla biologia dello sviluppo classica a evo-devo

Maria Ina Arnone, Ricerche “evo-devo” nella storia della Stazione Zoologica di Napoli

 

Per acquistare il volume cartaceo online, clicca qui


Abstract

(Volume disponibile online)  Questo volume articola alcuni dei molti percorsi che si diramano, sia sul piano storiografico che su quello teorico, dal libro di Stephen Jay Gould, Ontogenesi e filogenesi (1977) all’odierna biologia evoluzionistica dello sviluppo (evo-devo). Come nel volume di Gould, anche in questo la demarcazione tra percorsi storici e percorsi teorici nella disamina delle implicazioni del rapporto tra sviluppo ed evoluzione è riconoscibile, e tuttavia non rigida; testimonianza dello sforzo, ed insieme della proficuità, di un approccio multidisciplinare che ha visto coinvolti storici, filosofi e scienziati.
Dai vari campi e temi trattati emergono le molteplici dimensioni del concetto di sviluppo, e si evidenziano le ragioni della sua centralità sia all’interno della biologia che nel dialogo di questa con altri saperi


19-24 febbraio 2015 - Digito ergo sum, Seminario multimediale sulla filosofia della rete

Istituto per la Storia del Pensiero Filosofico e Scientifico Moderno (Ispf)
Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr)
Via Porta di Massa, 1 – 80133 Napoli
Scala A – Terzo piano

Seminari filosofici Ispf-Cnr
Responsabile scientifico
Dott. Rosario Diana

 

Vico. Gesto e poesia

" align="RIGHT" hspace="10">N. 53
Vico. Gesto e poesia, Francesco Valagussa
Roma, Edizioni di Storia e Letteratura, 2013
pp. 144

Configurazioni filosofiche di sé. Studi sull'autobiografia intellettuale di Vico e Croce

" align="RIGHT" hspace="10">N. 52
Configurazioni filosofiche di sé. Studi sull'autobiografia intellettuale di Vico e Croce, Rosario Diana
Roma, Edizione di Storia e Letteratura, 2013
pp. 137

13 e 14 gennaio 2015 - The Vico Road

Paris, Institut d’études avancées
Istituto per la Storia del Pensiero Filosofico e Scientifico Moderno ISPF-CN
R

13 e 14 gennaio 2015
17 quai d'Anjou, 75004 Paris

 

The Vico Road

 

13th of January

15.00: Welcoming remarks

13 dicembre 2014 - 1614-2014 Quattrocento anni dalla nascita di Tommaso Cornelio

Comune di Rovito
Biblioteca Universitaria di Napoli
Istituto per la Storia del Pensiero Filosofico e Scientifico Moderno ISPF-CN
R

Sabato 13 dicembre, ore 9.30
Napoli, Biblioteca Universitaria
Via Paladino, 39

 

Syndicate content