Camus

A.G. Biuso su A. Camus, La peste, Paris, Gallimard, 1985 (I ed. 1947).

Dario Generali

 

La devastazione fisica, sociale, intellettuale e morale dell'epidemia, rappresentata con straordinaria potenza da La peste di Albert Camus, viene ripresa da Alberto Giovanni Biuso per illustrare e interpretare i comportamenti umani nell'attuale pandemia di Covid 19. Gli effetti di quanto sta accadendo non saranno solo le sofferenze della reclusione, della malattia e delle morti, ma si concretizzeranno in una complessiva perdita di fiducia e in una profonda depressione affettiva e relazionale, che rischieranno di dissolvere il corpo sociale come noi oggi lo concepiamo.

[online 17/04/20]

Testo (PDF)

 

Torna alla categoria

Torna all'indice