Background Image
Previous Page  11 / 200 Next Page
Information
Show Menu
Previous Page 11 / 200 Next Page
Page Background

9

Introduzione. Empatia e relazionalità:

dalla comunicazione dei corpi

all’orizzonte del nonumano

Silvia Caianiello

1. Empatia ed “ottimismo razionale”

L’apertura, il 4 settembre 2015 a Londra, del Museo dell’Empatia

1

rappre-

senta il culmine dell’onda crescente di popolarità di questo tema. La mostra

che ne inaugura le attività, “camminando nelle tue scarpe”, invita i partecipan-

ti a un processo di immedesimazione innescato da un oggetto fisico – le scarpe

altrui – attraverso il quale viene sollecitata una comunicazione “corporea” per

attingere al punto di vista dell’altro.

Questa vicenda, tra altre, mostra come la comunicazione tra scienza e so-

cietà, ricerca e cultura popolare, abbia raggiunto il ritmo del tempo reale. Non

ci sarebbe da stupirsi se a breve lo Empathy Museum progettasse qualche

installazione (magari a forma di gabbia o tana) volta a farci immedesimare

nelle emozioni di un topo, assimilando così anche la rivoluzione più recente

delle neuroscienze affettive e sociali, che ha consentito di ampliare l’orizzonte

comparativo dei processi empatici a specie mammifere da noi più distanti

2

.

Ma la capacità empatica umana è stata chiamata in causa come leva per uno

spostamento di prospettiva ben più ambizioso nel discorso pubblico sulla na-

tura umana. Uno spostamento tanto più rilevante in quanto attiene in qualche

modo a un’evoluzione interna alle scienze stesse, ai modi della naturalizzazio-

ne dell’uomo promossi da campi e metodi scientifici che dominano di volta

in volta la scena nel complesso rapporto di “co-produzione” che lega scienza

e società

3

.

Per comprendere questo spostamento vale la pena di ricordare che, nel corso

1

http://empathymuseum.com.

2

Cfr. J.B. Panksepp e G.P. Lahvis,

Rodent empathy and affective neuroscience

, in «Neuroscience

& Biobehavioral Reviews», 35(9), 2011, pp. 1864-1875; J. Panksepp e J.B. Panksepp,

Toward

a cross-species understanding of empathy

, in «Trends in Neuroscience», 36(8), 2013, pp. 486-496.

3

Cfr.

States of knowledge: The co-production of science and the social order

, a cura di S. Jasanoff,

Routledge, London 2004.