Alla ricerca di Giambattista Vico. Indagine storica, antropologica. paleopatologica e archivistica

N. 59
Alla ricerca di Giambattista Vico. Indagine storica, antropologica. paleopatologica e archivistica, Marielva Torino
Roma, Edizioni di Storia e Letteratura, 2019
VI-87 p.

Indice

Presentazione
di Fulvio tessitore

Prefazione

I. Le ultime case di Giambattista Vico
II. Gennaro Vico (1715-1806)
III. La lapide di Giambattista Vico nella chiesa dei Girolamini di Napoli
IV. Le indagini sul presunto corpo di Giambattista Vico: risposta ad un annoso quesito

Bibliografia

Indice dei nomi
 


Abstract

L'esame dei resti umani attribuiti a Giambattista Vico è il punto di partenza di uno studio multidisciplinare tra antropologia, paleopatologia, storia e archivistica, che mira a sfatare molte presunte certezze e a far luce su aspetti meno noti dell'esistenza del filosofo. Scrivere di Vico significa parlare anche dell'uomo e non solo del suo pensiero, rintracciare i luoghi della sua vita e gli oggetti che gli sono appartenuti, così che a raccontare del genio siano i muri delle case, le strade e i vicoli della città in cui visse, per restituire il personaggio alla storia oltrepassando i semplici dati biografici. La ricerca fornisce in tal senso un contributo originale sul 'corpo' di Vico, nelle sue fattezze fisiche e psichiche, e un'indagine accurata sulle case in cui abitò, identificate inseguendo lo studioso in tutti i suoi spostamenti noti e meno noti, permettendo di visualizzare topograficamente e architettonicamente il suo vissuto e giungendo, in ultimo, alla certezza che lo scheletro a lui attribuito, a conferma dei dubbi di Benedetto Croce, non gli apparteneva.