La meraviglia e la passione. Un secolo di scienze della natura nel Mezzogiorno

N. 7
La meraviglia e la passione. Un secolo di scienze della natura nel Mezzogiorno, a cura di Maria Rosaria Ghiara
Roma, CNR Edizioni, 2015
pp. 172 - ISBN 9788880801252

Indice

Il progetto del Centro Musei delle Scienze Naturali e Fisiche: La meraviglia e la passione. Un secolo di scienze della natura nel Mezzogiorno

Maria Rosaria Ghiara

 

15  L’immagine e la lama. Per una storia della visione tomologica

Matthias Bruhn

 

35  Il terremoto in Calabria del 1783 e la Reale Accademia delle scienze e belle lettere di Napoli

Antonio Borrelli

 

43  Il “Tempio di Serapide” a Pozzuoli: la storia delle interpretazioni e il suo uso pubblico nella didattica e nella divulgazione

Luca Ciancio

 

53  La nascita dell’informazione scientifica in Italia. L’eredità  delle prime riviste

Enrica Battifoglia

 

63  Il Poliorama Pittoresco: un caso di divulgazione scientifica ante litteram nella stampa periodica del Regno delle Due Sicilie

Romualdo Gianoli

 

85  Tra passato e futuro. Prospettive e potenzialità delle collezioni scientifiche universitarie europee

Sofia Talas

 

95  Vecchie e nuove funzioni della storia della scienza

Silvia Caianiello

 

109  Una storia della mineralogia

Massimo Umberto Tomalino

 

121  Giasone e Vulcano. Il primo decennio del Real Museo Mineralogico tra ricerca scientifica e promozione dell’attività  mineraria

Maria Toscano

 

145  Il Real Museo Mineralogico tra storia e scienza. Un laboratorio culturale al servizio del territorio

Carmela Petti

 

161  Abstracts

177  Indice dei nomi
 


Abstract

Il volume riporta gli Atti del congresso “La Meraviglia e la Passione: 1760-1860, un secolo di Scienze della Natura nel Mezzogiorno”, organizzato a Napoli il 16-17 ottobre 2014, a conclusione dell'omonimo progetto finanziato dal MIUR Legge 6/2000 annualità  2012. Il congresso ha rappresentato un momento di riflessione condiviso con esperti di discipline naturalistiche, storiche, di storia della scienza, museologia, comunicazione e didattica museale.
La meraviglia suscitata dagli aascinanti fenomeni della natura negli antichi viaggiatori, turisti, artisti, letterati e scienziati del Grand Tour, e la passione che ha arricchito nei secoli, attraverso i progressi del metodo scientifico e i costanti scambi internazionali, il patrimonio della scienza napoletana nell’epoca  preunitaria – sono i punti di partenza di una ampia riessione interdisciplinare sulla storia culturale e scientifica e sulle caratteristiche del territorio di riferimento dei musei universitari oggi raccolti nel Centro Musei delle Scienze Naturali e Fisiche dell’Università di Napoli “Federico II”: una riflessione storica, ma densa di implicazioni per la missione attuale dei musei scientifici.


Contributi di:
Enrica  Battifoglia,  Antonio  Borrelli,  Matthias  Bruhn,  Silvia  Caianiello,  Luca Ciancio, Maria Rosaria Ghiara, Romualdo Gianoli, Carmela Petti, Sofia Talas, Massimo Umberto Tomalino, Maria Toscano

La curatrice, Maria Rosaria  Ghiara, è  professore  ordinario  di  Mineralogia  presso l’Università di Napoli Federico II. Dal 1992 è Direttore scientifico del “Real Museo Mineralogico” e dal 2002 è Direttore del “Centro Musei delle Scienze Naturali e Fisiche” della Federico II e delegata del Rettore al Sistema museale di Ateneo. In questa veste è impegnata nella ricerca sulla comunicazione museale e sul ruolo dei musei nella divulgazione scientica promuovendo corsi di formazione per operatori museali e organizzando numerosi eventi, mostre e congressi nazionali ed internazionali.